IMPORTANTE: Criticità WannaCry Ransomware e relativi CONSIGLI

 

Ransom - WannaCrySiete già a conoscenza della nuova ondata del crypto locker soprannominato WannaCry (voglio piangere) vero?

La situazione è alquanto critica, molti utenti sono già caduti nella trappola di questo terribile virus a causa di azioni avventate!

Vi forniamo alcuni validi consigli da mettere in pratica per non cadere vittime di WannaCry e di tutte le versioni di ransomware.

Ecco cosa fare:


 

  • Tenere aggiornato il sistema operativo di CLIENT e SERVERtramite WINDOWS UPDATE
  • Eliminare dalla rete locale pc e server con sistemi operativi non più aggiornabili:
    WINDOWS XP
    WINDOWS VISTA
    WINDOWS SERVER 2003

  • Verificare di avere un antivirus attivo e aggiornato
  • Controllare giornalmente i backup dei dati
  • Verificare che i client non abbiano accesso all’unità di backup
  • Evitare di tenere sul desktop o sul computer dati importanti (la soluzione meno onerosa e più veloce è quella del recupero del file da un backup recente) o se proprio non riuscite farne a meno ricordatevi di salvare sempre una copia
  • Se fate dei backup su chiavette usb ricordatevi di rimuoverle una volta terminata la copia
  • Verificare se è attivata la funzionalità delle copie shadow (windows 7 + windows server)
  • NON APRIRE allegati o link all’interno di mail provenienti da corrieri, fornitori di energia banche ecc.. ecc..
  • Ricordatevi che le banche non inseriscono collegamenti ai relativi Homebanking
  • Ricordatevi che i fornitori di energia non inviano fatture via mail. Nel dubbio consiglio di verificare direttamente sul sito del fornitore attraverso il portale
  • Come ultimo consiglio, ma per questo non meno importante, vi direi di “aggiungere” alla vostra rete un sistema di sicurezza perimetrale ed un buon firewall
Siamo sempre disponibili a chiarire qualsiasi vostro dubbio e, se lo desiderate, possiamo verificare insieme lo stato del vostro computer e del server e pianificare gli aggiornamenti.

Salvaguardate la vostra sicurezza informatica, seguite i nostri consigli!

Cloudflare: Milioni di password e dati personali rubati

[Pubblicato Venerdì, 24 Febbraio 2017 15:28]

Rubate milioni di password - anche siti italianiSei ancora fra quelli che usano la stessa password su tutti i siti o, peggio ancora, sei uno di quelli che utilizza una password scontata come 12345678?

Stai attento allora perché la tua privacy è nuovamente in pericolo!

Un nuovo furto di password ha interessato milioni di siti fra cui parecchi italiani.

La Cloudflare, un CDN (= Content Delivery Network cioè un’infrastruttura di rete estesa a livello globale, composta da vari server dislocati su diverse reti, che si occupano di distribuire dei particolari contenuti tramite Internet.) che offre i propri servizi ad una marea di siti e piattaforme online, a causa di un errore nel codice, ha mostrato le password e i dati personali degli utenti

I siti coinvolti sono migliaia, italiani per esempio

  • www.tomshw.it
  • annunci69.it

fra i più importanti:
  • change.org
  • zendesk.com
  • uber.com
  • thepiratebay.org
  • bitdefender.com

Il nostro consiglio?
Se ti sei registrato su uno questi siti cambia subito password!

Ti ricordiamo, inoltre, che è buona norma cambiare password periodicamente specialmente se si tratta di servizi sensibili (come quelli di banking o carte prepagate), ed attivare (se disponibile) i servizi di autenticazione a due fattori.
Ecco alcune regole generali:
  • non usare password banali o corrispondenti a date di nascita;
  • utilizzare ogni singola password una ed una sola volta per ogni sito, servizio o email;
  • fare uso di varianti non scontate di una password base che ricordiamo bene ed introdurre delle complessità al suo interno (come caratteri non alfabetici, numeri e via dicendo).


Leggi la notizia: dday.it